Intervista con Christian Bärtsch

Nel 2013, l’economista è stato co-fondatore della start-up Essento. Ora vuole far conoscere da vicino alla Svizzera lo stile di vita del futuro.

Christian Bärtsch, con la Sua azienda Essento punta a rivoluzionare le nostre abitudini alimentari. Perché è necessario?

Le nostre abitudini alimentari consumano moltissime risorse. Dobbiamo cambiare mentalità e gli insetti offrono un’alternativa interessante.

Qual è stata la Sua spinta personale?

Le cose buone, prodotte sostenibilmente e contenenti preziose sostanze nutritive devono essere accessibili a un ampio pubblico.
 

Come mai il futuro appartiene a prodotti a base di insetti commestibili?

Nel mondo degli insetti si celano un ampio ventaglio di sapori, preziose sostanze nutritive e una produzione efficiente in termini di risorse.

Molte persone sono disgustate all’idea di mangiare cavallette o larve. È successo anche a Lei?

Sì, all’inizio è davvero un po’ strano. Il loro sapore gradevole, però, aiuta a superare questo scoglio.
 

Nel film dice che la popolazione occidentale non si è ancora abituata agli insetti commestibili. Come affronta il cambiamento?

Al momento viaggiamo molto per permettere al maggior numero di persone possibile di degustare insetti edibili.

È riuscito a convincere le persone a Lei più vicine?

Sì, ci sono riuscito. Tra i miei amici e conoscenti gli insetti sono diventati normali e vengono richiesti spesso in tavola.
 

Com’è suddiviso il Suo lavoro da “Essento”? Quanto è lobbismo, quanto è marketing, quanto è sviluppo dei prodotti?

Al momento ci occupiamo di rendere i prodotti accessibili al maggior numero di persone possibile e di sviluppare altre deliziose creazioni.

Da secoli, Zurigo è la culla di idee e spunti importanti e socialmente rilevanti. Cosa rende la città così interessante per Lei?

La curiosità e la varietà che la caratterizzano. Qui è possibile coltivare rapporti, trovare istituti formativi di portata internazionale e conoscere persone di culture completamente diverse tra loro.
 

Pensa di poter smuovere qualcosa anche oltre i confini svizzeri con il Suo lavoro?

Questo è il nostro obiettivo e credo che Zurigo ci offra i presupposti ideali per farlo.

Cos’è per Lei esattamente lo “stile di vita del futuro”?

Significa che, in futuro, rifletteremo ancora di più sull’origine dei nostri alimenti, su come e dove viene prodotto ciò che finisce sui nostri piatti. Insieme all’aspetto gustativo, tutto questo porterà gli insetti a diventare un alimento del tutto normale.