I bar e i caffè culto di Zurigo
Ecco i bar e i caffè culto di Zurigo.

I bar e i caffè culto di Zurigo

In ogni città ci sono determinati bar conosciuti e amati da tutti. Conferiscono alla città un volto, se non quasi una personalità.

Alcuni di questi esistono da così tanto tempo che sono parte integrante del contesto urbano. Erano frequentati già da Einstein, James Joyce o Max Frisch. Altri sono conosciuti per un drink particolare o per l’allestimento, altri ancora vantano attrazioni che li rendono unici. I seguenti bar zurighesi fanno parte dei locali culto della città.

L’accogliente

Regenbogen Bar

Un altro classico zurighese è il locale che gli abitanti del posto chiamano “Bögli” o “Rägebögli”, nel tranquillo e ombreggiato Rosenhof.
La resurrezione

Olé Olé

L’Olé Olé esiste dal 1967. Qui, un tempo, venivano gli Hells Angels, personaggi del quartiere e molti altri. Oggi il pubblico è giovane e alla moda.
I superstiti

Kon-Tiki e Züri-Bar

Quando questi storici bar culto hanno dovuto chiudere, nel 2015, sono stati rilevati e salvati da un gruppo di giovani gastronomi.
Tina Bar Fumoir Zürich
Il gioiello del Niederdorf

Tina Bar

Il Tina Bar è il bar più signorile del Niederdorf: qui, gli ospiti sorseggiano drink classici e fumano sigari in un ambiente elegante.
Il covo degli intellettuali

Odeon

Dal 1911, qui sono sempre venuti personaggi di spicco: Einstein, i dadaisti, Lenin e tanti altri erano di casa in questo storico locale sul Bellevue.
Per gli amanti del whisky

Widder Bar

In questo classico cocktail bar tutti trovano il loro drink preferito, tra 1.000 bottiglie con 500 liquori e 250 whisky malto singolo.
Il leggendario

Kronenhalle Bar

Parte dell’omonimo Kronenhalle, questo bar è uno dei migliori di Zurigo: qui gli ospiti sorseggiano cocktail tra quadri originali di Picasso e Chagall.
Il ritrovo degli artisti

Terrasse

Di fronte all’Odeon si trova il Café de la Terrasse, che colpisce con una bella terrazza fiorita e un luminosissimo ristorante.

Poliedrica Zurigo

Potrebbero interessarvi anche...