Vetrina archeologica – Autosilo Opéra

I siti palafitticoli zurighesi nei pressi della Sechseläutenplatz sono patrimonio culturale dell’UNESCO.

  • Seconda porta in legno più antica del mondo
    Breve panoramica delle antiche palafitte
    “Museo” gratuito in un autosilo

Zurigo era abitata già oltre 5.000 anni fa. Le persone vivevano sopra l’acqua, su cosiddette palafitte, in una sorta di complesso residenziale a schiera. Dal 3234 al 2727 a.C., il villaggio che sorgeva dove oggi si trova la Sechseläutenplatz ospitò tra i 130 e i 300 abitanti.

L’insediamento è stato rinvenuto in occasione degli scavi per l’odierno autosilo Opéra. Esperti di archeologia si sono imbattuti in strati di più di 5000 anni fa. Nel 2010 si è svolto uno scavo di salvataggio, al termine del quale è stato possibile completare l’autosilo. Oggi, questo e altri siti palafitticoli rinvenuti attorno al bacino del Lago di Zurigo sono patrimonio culturale dell’UNESCO.

All’interno dell’autosilo, sotto la Sechseläutenplatz, uno straordinario museo mostra i reperti più importanti: in una vetrina archeologica, chi è interessato può ammirare oggetti originali e strati del sito del ritrovamento. Su una parete mediatica a due livelli, vengono inoltre proiettati filmati sull’archeologia a Zurigo. 

Visualizzare tutta la descrizione Nascondere descrizione

Orario di apertura

L’autosilo è sempre aperto.